Devadasi. Serva del dio al servizio degli uomini, D. Bevilacqua

12,00

Di origine sanscrita, il termine devadasi significa letteralmente ‘serva (dasi) del dio (deva)’, e indica quelle bambine o donne che vengono dedicate al culto e al servizio di una divinità o di un tempio per il resto della vita.

COD: 9788899554125 Categoria: Tag: , , , ,

Da elemento necessario al benessere e alla soddisfazione della divinità nel tempio come alla longevità del sovrano, l’affascinante figura della devadasi – la serva del dio – è divenuta oggi quasi sinonimo di prostituta. Devadasi è la storia del culto e della femminilità che lo pervade. La nityasumangali, la donna sempre propizia perché sposa del dio e pertanto non soggetta alla vedovanza, è al centro di una tradizione secolare tanto variegata quanto l’intero Subcontinente indiano. In questo primo contributo italiano integralmente dedicato all’argomento, si ripercorrono origini, storia e sviluppi delle devadasi, ricostruendone l’immagine originale fino alle successive degenerazioni.

Daniela Bevilacqua è indianista e si occupa prevalentemente di tematiche religiose della cultura indiana. Attualmente fa parte dello Hata Yoga Project della SOAS University di Londra. Per i tipi dell’editore inglese Routledge ha pubblicato Modern Hindu Traditionalism in Contemporary India.


Leggi su Zest un estratto e l’intervista all’autrice.

Caratteristiche

novembre 2016 – pp. 110
Brossura con alette 10×15