Corto. Sulle rotte del disincanto prattiano, B. Battaglia

12,00

Il primo vero tentativo di sistemazione critica del personaggio più interessante e seminale del fumetto internazionale.

Corto Maltese rivisitato con sguardo critico da Boris Battaglia. Un saggio che ribalta tutti i luoghi comuni ormai affastellati su questa figura e che guarda alle storie di Pratt attraverso una originale prospettiva filosofica, considerando il contesto storico, culturale e biografico dell’autore. Passando in rassegna, tra i numerosi temi, l’Africa e il ‘68, la rivista PIF e gli anni di piombo, l’avventura e la memoria come concetti prattiani fondamentali, Battaglia ci accompagna in una lettura appassionata e appassionate di Corto e di Hugo Pratt.

Boris Battaglia ha pubblicato due saggi sul fumetto, La carne e la carta (Sfregi, 1995) e Il peso del fumo (autoprodotto, 2016), e un oggetto indefinito dove racconta di storie di boxe: Pugni (Becco Giallo, 2015). Ha fondato con otto amici, nel lontano 1998, la casa editrice di fumetti Rasputin! Libri che oggi non esiste più.

Dello stesso autore:

ALIEN. Nascita di un nuovo immaginario

GAINSBOURG. Niente è già tanto

Caratteristiche

maggio 2017 – pp. 200
con 6 tavole originali di Hugo Pratt
Brossura con alette 10×15